rotate-mobile
Cronaca Sassuolo

Accoltellato dal fratello, risarcito dalla Fondazione vittime di reati

Vincenzo Scolorato, 50 anni, lo scorso maggio fu vittima di una brutale aggressione ad opera del fratello, attualmente in carcere: la deliberazione della Fondazione è stata adottata in seguito a richiesta del sindaco di Sassuolo Luca Caselli

Un concreto sostegno è giunto dalla “Fondazione emiliano- romagnola per le vittime dei reati” al signor Vincenzo Scolorato un uomo di 50 anni residente a Sassuolo il quale, lo scorso maggio, mentre stava eseguendo piccoli lavori di manutenzione assieme ad un amico, è stato accoltellato dal fratello, ora in carcere, nel cortile della casa in comproprietà.

L’aggressore, fratello della vittima, aveva manifestato negli anni il chiaro intento di uccidere. La vittima aveva depositato, nel corso degli anni, numerose querele a propria tutela alle Forze dell’Ordine, in quanto diverse volte è stata offesa, minacciata ed aggredita dal fratello tanto che spesso si era reso necessario l’intervento degli agenti per placare gli animi e scongiurare il peggio fino a che il potenziale assassino non è riuscito nel suo intento. L’uomo colpito a più riprese in parti vitali ha rischiato di perdere la vita e, oltre al trauma, porterà a lungo le conseguenze delle ferite subite.

La deliberazione della Fondazione, presieduta dal senatore Sergio Zavoli e che vede la partecipazione della Regione, delle Province e dei Comuni capoluogo dell’Emilia Romagna, è stata presa su richiesta del Sindaco di Sassuolo. Nella sede della Fondazione la Direttrice Lucia Biavati insieme al Vicesindaco Gian Francesco Menani  hanno incontrato lo scorso luglio la vittima dell’aggressione e gli hanno consegnato il sostanzioso contributo.

La feroce aggressione aveva fatto grande scalpore in città a Sassuolo e le istituzioni hanno ritenuto doveroso non solo esprimere solidarietà alla vittima ma anche portare un aiuto concreto alla vittima. La Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, Simonetta Saliera, sottolinea quanto sia importante l’attenzione  per le vittime, la solidarietà e l’impegno di tutti a lenire il dolore di chi subisce pesanti e traumatiche violenze. Ricorda poi che nei primi otto anni la Fondazione, che ha sede presso la Regione, ha portato aiuto in 158 situazioni di efferate violenze consegnando alle vittime contributi per oltre 1,5 milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellato dal fratello, risarcito dalla Fondazione vittime di reati

ModenaToday è in caricamento