rotate-mobile
Cronaca Crocetta / Via Nonantolana

Canile comunale, in agosto affidati in adozione 44 cani

Da gennaio ad agosto, dei 358 cani entrati, 206 sono stati restituiti al proprietario, mentre nello stesso periodo ben 103 sono stati introdotti in una nuova famiglia

Quarantaquattro ospiti del canile intercomunale di Modena hanno trovato una casa e una nuova famiglia nel solo mese di agosto. Dopo un’impennata degli ingressi in canile iniziata in luglio, dovuta al fenomeno estivo degli abbandoni e ai numerosi recuperi sul territorio per smarrimento o per rinunce dovute a difficoltà dei proprietari, si è rimessa in moto, infatti, la catena d’adozione con un significativo incremento rispetto agli anni scorsi. Ventuno cani sono già stati consegnati ai nuovi proprietari mentre 23 sono in attesa degli ultimi controlli sanitari prima di formalizzare l’affidamento.

“L’incremento nelle adozioni ad agosto - sottolineano gli operatori del canile di via Nonantolana - è un fatto particolarmente rilevante perché storicamente i mesi estivi vedono più spesso, purtroppo, un aumento nelle entrate. Sino a ora, infatti, chi era intenzionato ad adottare un cane attendeva il termine delle vacanze per poter assolvere meglio all’impegno che un animale in famiglia può comportare”.

Da gennaio ad agosto, dei 358 cani entrati, 206 sono stati restituiti al proprietario, mentre nello stesso periodo ben 103 sono stati introdotti in una nuova famiglia.  “L’incremento delle adozioni – sottolinea Daniela Barbieri responsabile dell’ufficio Diritti degli animali del Comune - si è registrato grazie anche alla collaborazione tra gli operatori dipendenti (Coop Aliante/Caleidos), equipe di veterinari  e  volontari del gruppo Argo che operano nella struttura. Sinergia che garantisce il benessere dei  cani  ricoverati in termini di controlli sanitari, nutrizione  e  pulizia”.

Per Barbieri, inoltre, ha dato risultati positivi anche “l’introduzione nello staff da più di un anno di un educatore cinofilo che imposta progetti finalizzati a favorire l’introduzione in famiglia deicani ospitati, aumentandone così la probabilità di adozione”. Il canile ha aderito anche al progetto “Bestiacce”, una piattaforma online che crea un link tra i canili italiani e un ampio pubblico di cosiddetti “pet lovers” cercando di proporre adozioni “su misura”, in base all'affinità tra le caratteristiche dell’animale e lo stile di vita e le aspettative del padrone. Un’altra attività che in questi anni ha permesso di rendere visibili gli ospiti del canile in cerca di famiglia e ad avvicinare la struttura alla città e viceversa è “Un mondo a 4 zampe”, la manifestazione, giunta ormai alla quarta edizione, che si svolge domenica 15 settembre al Parco Ferrari, dalle 15.30 alle 18.30.

Oltre al percorso conoscitivo con i cani del canile e alle sessioni informative con educatori cinofili e veterinari, verrà effettuata, verso le 18, la premiazione del concorso fotografico "Scatti Bestiali - Un'estate da Cani" in cui si chiedeva ai partecipanti di illustrare, raccontare, carpire o catturare immagini particolarmente rappresentative dei momenti di affetto, gioco ed empatia che gli amici pelosi sanno regalare nel periodo delle vacanze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canile comunale, in agosto affidati in adozione 44 cani

ModenaToday è in caricamento