menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio al parco XXII Aprile, i residenti affiggono in strada le foto dei pusher

Alcune fotografie che ritraggono gli spacciatori attivi nella zona sono comparsa da alcuni giorni in viale Gramsci. Un chiaro segnale di esasperazione e un appello alle forze dell'ordine

I pattugliamenti quotidiani e gli arresti, almeno uno a settimana, non bastano a risolvere la situazione di profondo degrado in cui è piombata da anni l'area di viale Gramsci e del Parco XXII Aprile, la principale piazza dello spaccio di droga in città. Lo sanno molto bene i residenti, ormai esasperati. Alcuni di loro hanno anche messo in atto un'iniziativa provocatoria e coraggiosa.

Nei giorni scorsi, infatti, sulla bacheca pubblica che si trova di fronte alla Farmacia Comunale sono apparse almeno due fotografie che ritraggono alcuni cittadini africani, con una scritta molto chiara: "Questo è uno spacciatore di droga. Deva andare in galera!". La mano che ha stampato e affisso i piccoli manifesti resta anonima, ma incassa il plauso di molti residenti.

Il sentimento comune che si percepisce può essere così riassunto: se persino noi cittadini assistiamo ormai tutti i giorni alle scene di spaccio che avvengono alla luce del sole e abbiamo imparato a conoscere gli spacciatori, come mai le forze dell'ordine non intervengono La risposta non è altrettanto semplice. Ma una cosa è sotto gli occhi di tutti: l'incapacità delle istituzioni di risanare una situazione di straordinario degrado, che non può essere approcciata con metodi ordinari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la provincia di Modena sarà "zona rossa" da giovedì 4 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento