Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Strada Sant'Anna / Strada Sant'Anna

Aggressione in carcere, naso fratturato per un agente del Sant'Anna

L'episodio violento è stato reso noto dal Sappe. 21 giorni di prognosi per il poliziotto colpito da un detenuto recidivo

Oggi pressoil carcere di Sant'Anna si è verificata l'aggressione da parte di un detenuto nei confronti di un sovrintendente della Polizia Penitenziaria. L'agente ha ricevutoun violento pugno in faccia, che gli ha causato la frattura del setto nasale. Il malcapitato ha dovuto ricorrere alle cure ospedaliere ricevendo una prognosi di 21 giorni. 

A renderlo noto è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria. "Il detenuto - ricordano Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del SAPPE e Francesco Campobasso, segretario nazionale - è recidivo, avendo già posto in essere due episodi simili. L’amministrazione penitenziaria non ha chiesto mai l'allontanamento del detenuto così come previsto dalle disposizioni ministeriali. Una vicenda gravissima che dimostra ancora una volta come il sistema penitenziario sia allo sbando, senza più regole certe.  Il sappe sta già garantendo assistenza al personale aggredito che intenderà porre in essere iniziative di risarcimento danni nei confronti dell’amministrazione e si costituirà parte civile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione in carcere, naso fratturato per un agente del Sant'Anna

ModenaToday è in caricamento