rotate-mobile
Cronaca Mirandola / Piazzale Costa

Pestaggio a Mirandola: calci e pugni per un telefono cellulare

L'episodio lunedì sera nei pressi del luna park di piazzale Costa. Vittima un giovane indiano di 20 anni aggredito da quattro nordafricani suoi coetanei. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di polizia di stato

Calci, pugni e bastonate per un telefono cellulare. Questo quanto accaduto lunedì sera nei pressi del luna park di piazzale Costa a Mirandola. Un indiano di 20 anni di età è stato vittima dell'assalto perpetrato da due marocchini suoi coetanei (tratti in arresto) e di un terzo di 17 anni solamente denunciato, mentre è caccia a un quarto nordafricano considerato l'elemento più esagitato del gruppo.

Come ricostruito dalle indagini, i quattro nordafricani, completamente ubriachi, hanno picchiato il 20enne vedendolo con un telefono cellulare che dicevano essere di uno di loro. L'indiano, dopo l'aggressione, è stato medicato all'Ospedale di Mirandola:  25 giorni di prognosi per lui a causa del volto tumefatto e di diverse lesioni su altre parti del corpo.

Gli uomini del commissariato di polizia di stato di Mirandola sono riusciti a risalire ai quattro autori del pestaggio, ora accusati di rapina aggravata in concorso. Il telefono del 20enne rapinato è stato recuperato. Era in possesso del marocchino di 22 anni, che ha provato a liberarsene lanciandolo dalla finestra della sua casa. Gli altri due connazionali di 20 e 17 sono fratelli e sono stati rintracciati nella loro abitazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestaggio a Mirandola: calci e pugni per un telefono cellulare

ModenaToday è in caricamento