rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Lesioni e minacce, la sorella della Kyenge finisce in tribunale

Un impeto violento contro la vicina di casa albanese che viene ricoverata in ospedale. Kapya Kyenge, sorella del Ministro, sarà chiamata a giudizio per lesioni. Durante la lite aveva detto: “Ho le spalle coperte, mia sorella è in Parlamento”

Ancora guai in casa Kyenge. Dopo l'outing leghista del marito, arriva un altro fatto, ben più grave, a minare la serenità di per sé precaria che avvolge Cecile e la sua famiglia. Questa volta i fatti riguardano la sorella del Ministro, Kapya Kyenge, che è stata chiamata davanti al Giudice di Pace di Pesaro per rispondere dell'aggressione ad una vicina di casa, spedita in ospedale con una prognosi di cinque giorni.

I fatti risalgono allo scorso 18 aprile, quando Kapya Kyenge, 46enne residente a Ginestreto di Pesaro, aggredì una donna albanese che abita nell'appartamento accanto al suo, pare per una disputa sul parcheggio di una bicicletta nel condominio popolare Erap dove le due risiedono. Lesioni, minacce e ingiurie: questi i capi di imputazioni cui la Kyenge dovrà rispondere. Secondo i legali della vittima, la sorella del Ministro avrebbe infatti colpito la vicina con un pugno al volto, minacciandola di morte e insultandola per le sue origini albanesi. Strana legge del contrappasso.

A condire la vicenda spunta anche una frase decisamente poco onorevole pronunciata dalla Kyenge a termine della lite: “Ho le spalle coperte, mia sorella è in Parlamento”. Il lato peggiore dell'integrazione.

Le testate locali marchigiane avevano già riportato in passato un episodio singolare che aveva coinvolto Kapya, una dei 38 fratelli della vastissima famiglia di Cecile. Cinque anni fa infatti la donna si era rivolta niente meno che alla sezione pesarese della Lega Nord per essere aiutata ad accedere all'appartamento Erap che le era stato assegnato nelle graduatorie, ma che di fatto era occupato illegalmente da una famiglia marocchina.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lesioni e minacce, la sorella della Kyenge finisce in tribunale

ModenaToday è in caricamento