Sassuolo, la giovane regista Alice Nicolini ricevuta in Municipio

Ha incantato l'Olimpico e il Pontefice con "Xenos" durante il Giubileo dei Ragazzi, meritando un riconoscimento simbolico dalla sua città

E’ stata ricevuta ieri in Municipio, dall’Assessore alla Cultura e alle politiche Giovanili del Comune di Sassuolo Giulia Pigoni, Alice Nicolini, la giovanissima sassolese che ha incantato il Pontefice e settantamila ragazzi sul palco dello stadio Olimpico per la grande festa concerto del Giubileo dei Ragazzi a Roma, con il suo video intitolato “Xenos” e dedicato al tema dell'immigrazione. “Sono da sempre appassionata dell’arte – ha detto Alice – e quando ho scoperto il cinema mi sono letteralmente innamorata: grazie al cinema si possono combinare sia la parte visiva che la parte uditiva riuscendo a mandare messaggi a persone di qualsiasi fascia d’età”.

“Il Papa – ha sottolineato l’Assessore Pigoni – ha chiesto ai giovani di costruire ponti, non muri e Xenos mi sembra assolutamente un tentativo concreto di abbattere un muro, quello dell’indifferenza”.

“Sono convinta che ci sia bisogno di comunicare ai giovani il tema dei migranti anche in modi diversi dai soliti – ha sottolineato Alice – perché spesso, un giovane, quando c’è il telegiornale spegne la tv. Un cortometraggio, che attraverso il linguaggio dei simboli potesse passare sui social network, mi è sembrato il modo migliore. Ho coinvolto amici e parenti ed ho girato Xenos tra Montegibbio e Sassuolo. Non ho voluto imporre la mia visione delle cose, ma lasciare spazio alla metafora affinchè sia chi guarda a ragionare e a trarre spunti di riflessione”.

Il sogno di Alice Nicolini è frequentare l’Università negli Stati Uniti. “Ho già frequentato corsi alla New York Film Academy – ha detto – ed il mio sogno è quello di frequentare l’università fondata da Walt Disney in California perché credo che quello sia il luogo in cui ci sia più da imparare sul tema dell’animazione e del linguaggio metaforico e per crescere”.  Non un cervello in fuga, ma una giovane che ha intenzione di imparare per poi rientrare in Italia. “Amo l’Italia – ha detto Alice – e dopo quello che ho visto all’Olimpico sono convinta che qui ci sia tanto materiale umano con cui lavorare per provare a cambiare le cose”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

Torna su
ModenaToday è in caricamento