rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Mirandola

Ancora allacciamenti abusivi, due famiglie nomadi denunciate

I Carabinieri hanno sorpreso due nuclei famigliari di Mirandola che rifornivano di corrente le proprie roulotte, con un allaccio abusivo alla rete comunale. Un "miglioramento", se si considera che un anno fa gli irregolari erano otto

Nella Bassa modenese prosegue il monitoraggio dei campi nomadi da parte delle forze dell'ordine. Un'attività di routine che periodicamente occupa i Carabinieri e la Polizia per verificare le sempre precarie condizioni di legalità nelle aree abitate da famiglie con alle spalle diversi problemi con la giustizia. E' stato, nell'ultima settima, il casi di Mirandola, dove gli uomini dell'arma hanno controllato ben 150 persone e 50 veicoli.

Dalle perquisiszioni non sono emerse, come invece successo in passato, violazioni serie della legge o delle norme igienico-sanitarie. Unica nota dolente è stato l'allacciamento abusivo da parte di due nuclei famigliari alla rete pubblica dell'energia elettrica del Comune di Mirandola, dalla quale le famiglie nomadi in questione attingevano energia per alimentare le proprie due roulotte.

Un fenomeno molto diffuso e mai del tutto debellato, nonostante i costanti controlli. Ma, quanto meno, si può dire che il furto di energia elettrica (per cui i due nuclei nomadi sono stati denunciati) sia in calo, visto che nello stesso campo nomadi di Mirandola nel controllo di metà 2015 erano ben otto le roulotte allacciate abusivamente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora allacciamenti abusivi, due famiglie nomadi denunciate

ModenaToday è in caricamento