Allarme bomba in Tribunale: precario 45enne denunciato per procurato allarme

La Digos ha denunciato per procurato allarme un ex impiegato precario presso il Palazzo di Giustizia di Corso Canalgrande: a incastrarlo la registrazione della chiamata telefonica fatta ai Vigili del Fuoco

Tribunale di Modena

Un 45enne modenese di origini campane che lavorava come impiegato precario proprio in Tribunale. Questo l'identikit dell'uomo ritenuto responsabile della telefonata che, lo scorso 23 maggio, avrebbe annunciato la presenza di una bomba all'interno del Palazzo di Giustizia di Corso Canalgrande. Come riportato dal quotidiano Prima Pagina, la scoperta è stata effettuata dagli uomini della Digos. 

L'allarme venne dato in due modi: il primo, tramite un fax inviato a un negozio di musica ubicato in via Gherarda, accanto il tribunale; il secondo mediante una chiamata ai Vigili del Fuoco. In quella telefonata, l'uomo si qualificò come un agente della squadra Mobile, dando così autorevolezza alla sua chiamata. Il nome di quel poliziotto, totalmente estraneo ai fatti, sarebbe stato scelto dal 45enne poiché qualche tempo prima lo aveva denunciato per la ricettazione di un telefonino (vicenda anche questa estranea ai fatti). Ciò che accadde quella mattina del 23 maggio ormai è storia: all'interno del Tribunale non venne rinvenuto alcun ordigno. 

Le indagini si sono concentrate così sul 45enne: fondamentale è stato il riscontro della telefonata ai vigili del fuoco compiuta da una cabina pubblica di Largo Garibaldi. La registrazione di quella chiamata collegata alla voce dell’uomo (con un forte accetto campano) in seguito convocato in Questura, è stata la prova decisiva. Dopo la scoperta dei fatti a lui contestati, all'impiegato "dinamitardo" non è stato rinnovato il contratto il contratto: tra i motivi che lo avrebbero portato a a commettere una tale scelleratezza, potrebbe esserci l’insoddisfazione per la propria situazione lavorativa. In ogni caso, il pm chiederà per lui il rinvio al giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Sanità. Lo screening prenatale NIPT diventerà gratuito per tutte le donne in gravidanza

  • Contromano in Tangenziale, un agente salta in guardrail e lo blocca

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

Torna su
ModenaToday è in caricamento