Falso allarme bomba, dopo l'evacuazione riapre il Tribunale di Modena

Una telefonata anonima costringe le forze dell'ordine a sgomberare tutti i locali di corso Canalgrande, poco dopo le ore 10. Artificieri al lavoro fino alle 13, ma nessun indizio della presenza di ordigni di sorta

Una telefonata anonima giunta intorno alle ore 9.30 di questa mattina ha immediatamente messo in allarme le forze di polizia modenesi. Uno sconosciuto - sulle cui tracce si sta muovendo la Polizia - ha infatti annunciato la presenza di un ordigno pronto ad espoledere all'interno dell'edificio del Tribunale di Modena, in Corso Canalgrande.

Per questo motivo l'edificio è stato completamente evacuato: verso le ore 10 il personale, gli avvocati e tutti i presenti sono stati fatti defluire, sospendendo ogni attività in corso. Sul posto si sono portati gli agenti della Questura di Modena, coadiuvati dagli uomini dell'Esercito che quotidianamente presidiano il Tribunale. La Polizia Municipale ha poi chiuso al traffico il tratto di strada compreso tra via Emilia Est e San Giovanni del Cantone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ricerche ad opera degli Artificieri si sono concluse poco dopo le 13 e non sono stati riscontrati segni tangibili di minacce. Tutto fa pensare al consueto gesto di un mitomane, volto soprattutto a impedire il regolare svolgimento dell'attività giudiziaria. Seguiranno aggiornamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro sulla Tangenziale di Vignola, deceduta una automobilista

  • "I caporali fuori dalla Coop", protesta davanti al supermercato di Formigine

  • Apre il Drive-in di Maranello, domani la prima proiezione

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Si presenta al Pronto Soccorso dopo una lite, ma porta con sè la cocaina. Arrestato

  • Precipita nel vuoto durante un'escursione, muore un 63enne modenese

Torna su
ModenaToday è in caricamento