menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura sul treno Frecciabianca, ma il sospetto ordigno è il kit di un "mangiafuoco" 

Allarme in stazione a Modena la scorsa domenica, quando il capotreno di un convoglio Milano-Lecce ha chiamato la Polfer per segnalare un pacco sospetto. Ma il petrolio contenuto in una tanica era per uno spettacolo pirotecnico di un artista di strada

Nel clima di tensione generale, dove giustamente la soglia di vigilanza deve essere e restare alta, basta poco a far temere il peggio. E' accaduto anche la scorsa domenica a Modena, quando le forze dell'ordine sono state contattate dal capotreno di un Frecciabianca Milano-Lecce, di passaggio in stazione intorno alle 15.30.

A bordo del convoglio era infatti stato segnalato un pacco sospetto, individuato da alcuni passeggeri, che a causa di un chiaro odore di combustibile avevano spostato il tutto in uno dei bagni del vagone. Come richiede il protocollo, il treno è stato fermato e a bordo è salito il personale della Polizia. Fortunatamente non è stato necessario adottare il protocollo di massima sicurezza, dal momento che la natura del liquido è stata svelata senza troppa fatica.

In una borsa di carta si trovava infatti una latta contenente un litro di petrolio bianco, insieme ad un'asta metallica e un panno bianco. Tutto materiale adatto all'esibizione di un artista di strada, un "mangiafuoco" che evidentemente aveva dimenticato la propria attrezzatura a bordo del vagone.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, solo 97 casi nel modenese. Corrono le guarigioni

Attualità

Contagio. Oggi a Modena 150 casi, ma percentuale stabile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento