rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Mirandola

Cuba: condannato a 25 anni il mirandolese Angelo Malavasi

Secondo il tribunale provinciale di Granma a Bayamo, assieme ad altri due italiani e a sei cubani, Malavasi sarebbe il responsabile dell'omicidio di una 12enne dopo un festino a base di sesso e droga

Venticinque anni di reclusione il mirandolese Angelo malavasi. Questa la sentenza di condanna emessa dal tribunale provinciale di Granma a Bayamo, Cuba, in seguito alla morte di una dodicenne avvenuta a Bayamo il 14 maggio 2010 dopo quello che, secondo l'accusa, sarebbe stato un festino a base di sesso e droga. La stessa pena di Malavasi è stata inflitta al fiorentino Simone Pini, 43 anni, mentre il vicentino Luigi Sartorio, 44, è stato è stato condannato a venti anni per corruzione di minore. Il giudice non ha creduto alla versione dei tre italiani che si proclamavano innocenti e ha condannato anche sei cubani per l'omicidio. Al principale imputato, Vicel Ramos Cedeno, sono stati inflitti trenta anni di reclusione. Secondo l'accusa, il gruppo di italiani e cubani trascinò Lillian Ramirez Espinosa, minorenne con gravi problemi asmatici, in un locale di Bayamo: la dodicenne venne poi caricata su un'auto e abbandonata ormai senza vita in un campo. Dopo la sentenza, Malavasi e Sartorio sono stati portati nel carcere di Este y La Condesa, Pini in quello di Las Mangas a Bayamo. Tutti e tre erano stati arrestati nelle settimane successive alla morte della minorenne.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuba: condannato a 25 anni il mirandolese Angelo Malavasi

ModenaToday è in caricamento