Animali sopraffatti dalla neve, tanti interventi di soccorso del Centro Fauna

Tassi, istrie e caprioli salvati dai volontari de "Il Pettirosso" in Appennino, dove persino gli animali faticano ad adattarsi al nuovo clima

Se c’è un’emergenza neve non riguarda solo le persone, ma anche la fauna. E se ci sono degli animali coinvolti non possono mancare i volontari del Centro Il Pettirosso di Modena. Appena rientrati dalle montagne di Bolzano, dove hanno compiuto alcuni salvataggi con i Carabinieri Forestali, eccoli subito impegnati in soccorsi di animali in difficoltà: caprioli, tassi, istrici, tutti stremati dalla coltre di neve a cui neppure loro sono forse più abituati.

E così i volontari sono intervenuti tra ieri e oggi ad Ospitale di Fanano per due cuccioli di istrice scorti da un passante mentre rientrava da Capanna Tassoni. Più tardi è stato individuato anche un tasso che a bordo strada era barcollante dopo vari tentativi di rientrare nel bosco cadendo rovinosamente dalla scarpata: i volontari hanno pensato di fargli passare l’inverno al Pettirosso. 

Ma c’è anche chi non ce l’ha fatta, come un capriolo sprofondato nella neve dalla quale spuntano le orecchie: oramai ha rinunciato a combattere questo clima impazzito a cui forse lui come altre migliaia hanno faticato ad abituarsi.

Il video dei salvataggi da parte dei volontari

E’ poi la volta di Polinago, dove una cerva adulta scesa da un muretto a lato strada è finita in un cumulo di neve e da li a poco uno spazzaneve ha pensato bene di postare dalla sede stradale senza accorgersi della malcapitata, inglobandola nel cumulo. Appena il conducente se ne è accorto ha chiamato aiuto e sul posto è arrivata una ragazza di un’associazione di cacciatori locale che l’ha vegliata: da li la telefonata alla Polizia Provinciale e l’intervento dei Volontari del Pettirosso per portarla al Centro modenese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricordiamo che per emergenze è sufficiente fare il 112 o i numeri attivi 24 ore su 24: 3393535192 e 3398183676.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Test agli operatori sanitari, si parte la settimana prossima con i prelievi

  • Meteo | Impennata improvvisa delle polveri sottili, vediamo perché

  • Ricette da riscoprire ora che sei a casa: 5 dolci modenesi

Torna su
ModenaToday è in caricamento