74° anniversario della "Virgo Fidelis", Festa per l'Arma dei Carabinieri

Una giornata importante per l'arma dei carabinieri quella del 21 Novembre, in commemorazione della battaglia di "Culqualber" e della Giornata degli orfani di guerra. Una commemorazione sotto la benedizione della Madonna, dal 1949 protettrice dell'arma

E' dall'11 Novembre 1949, sotto papa Pio XII,  che su proposta dei cappellani militari venne proposta la Madonna come patrona dei carabinieri con il titolo di "Virgo Fidelis", come simbolo della tradizionale fedeltà dell'arma alla patria e al dovere. Il prossimo 21 Novembre 2015 l'Arma dei Carabinieri commmoerà la patrona con la celebrazione del 74° anniversario della battaglia di "Culqualber" nonché la "Giornata dell'orfano". 

Fu combattuta dal 6 al 21 Novembre in Abissinia nel 1941 e da quel momento la battaglia di Culqualber divenne un simbolo per i Carabinieri. Infatti, vide protagonista il primo battaglione carabinieri reali, mobilitato in terra d’africa nel corso del ii conflitto mondiale. per quel fatto d’arme fu conferita alla bandiera dell’arma la seconda medaglia d’oro al valore militare.

Una simili e onorificenza fu conferita anche al comandante del battaglione, maggiore alfredo serranti, caduto nell’azione insieme ai suoi carabinieri. altre numerose ricompense  vennero concesse alla memoria dei caduti e dei pochissimi superstiti. La giornata del 21 Novembre sarà importante anche per la commemorazione della "Giornata dell'organo", dove i carabinieri rivolgeranno un ideale abbraccio agli orfani dei propri caduti, assistiti e confortati dall'opera meritoria dell'Opera Nazionale Assistenza Orfani Arma Carabinieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

Torna su
ModenaToday è in caricamento