rotate-mobile
Cronaca

Guerra a Gaza, annullato il pellegrinaggio diocesano

Le condizioni di sicurezza dei turisti restano un'incognita e anche i fedeli modenesi devono rivedere i loro piani di visita alla Terra Santa. Probabile cambio di rotta verso la Giordania

I pellegrini modenesi dovranno rinunciare all'atteso viaggio in Terra Santa previsto tra il 14 e il 21 agosto prossimo. Una decisione comunicata da don Stefano Violi, responsabile della Pastorale Giovanile dell'Arcidiocesi di Modena e Nonantola, come inevitabile conseguenza di quanto sta avvenendo tra Israele e Palestina.

“Già lunedì 21 luglio la comunicazione della Farnesina in merito ai viaggi in Israele, ove affermava che “Non va escluso il rischio di attentati terroristici in particolare nelle principali città del Paese”, aveva, a nostro avviso, decretato l’impraticabilità del nostro pellegrinaggio – si legge in una nota -  A questa comunicazione si sono aggiunti i fatti di ieri, con la sospensione temporanea di alcune compagnie aeree dei voli su Tel Aviv. Sebbene il dispaccio della Farnesia del 22 luglio, nel riportare la sospensione abbia continuato a non prendersi la responsabilità di vietare i voli su Tel Aviv, rinviando a verifiche tra i passeggeri e le compagnie aeree, ci sembra sia emersa una oggettività ostativa per pellegrinaggio nei territori di Israele. Rispetto a quando il pellegrinaggio era stato proposto, le condizioni sono radicalmente cambiate. Sia per la sicurezza di chi dovrebbe partire; sia per le famiglie che dovrebbero con trepidazione e paura seguire i loro cari da casa, anch’esse destinatarie del nostro servizio”.

La Diocesi sta valutando tutte le diverse possibilità praticabili, fra queste anche quella di spostare il pellegrinaggio in Giordania, terra ricca di Sacra Scrittura, di bellezze naturali e di patrimonio storico, per tutti la famosissima città dei Nabatei, Petra, da cui partirono, secondo alcune tradizioni, i magi alla volta di Betlemme. “Tale possibilità ci appare come un’alternativa praticabile al fine di salvare l’esperienza diocesana di comunione, di realizzare un pellegrinaggio nelle terre dell’Antico Testamento, usufruendo del viaggio già pagato alla compagnia Neos, mantenendo i costi già preventivati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra a Gaza, annullato il pellegrinaggio diocesano

ModenaToday è in caricamento