rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Sassuolo

Dottor Annovi: "La dipendenza dal fumo si può vincere", riaprono corsi antifumo

La dipendenza dal fumo si può vincere, partendo da questa convinzione il Servizio Dipendenze Patologiche ha messo a disposizione dei cittadini corsi antifumo gratuiti per uscire da questa dipendenza e tornare ad essere più sereni, più sani e più felici

Combattere il fumo è possibile. A sostenere questa battaglia è il Servizio Dipendenze Patologiche che da una decina di anni sta combattendo in tutta la Provincia di Modena contro la dipendenza dal fumo, organizzando dei corsi antifumo gratuiti. Per comprendere meglio questo progetto, i suoi metodi e gli obiettivi raggiunti, abbiamo intervistato il dottor. Annovi responsabile di Sassuolo. 

Dottore perché l'AUSL della Provincia di Modena si sta impegnando in questo progetto? Perché smettere di fumare è un beneficio per tutti, sia per i fumatori che per i non fumatori. E' un dovere verso la società. Dagli inizi degli anni duemila si sono organizzati in tutti i distretti della Provincia dei corsi antifumo grazie al lavoro del Servizio Dipendenze Patologiche, che hanno messo in campo esperti abilitati e specializzati in maniera gratuita. 

Come si è sviluppato il progetto nel tempo? Abbiamo organizzato almeno un paio di corsi per ogni distretto all'anno, perché l'obiettivo è quello di essere il più vicino possibile ai cittadini. In ogni distretto ci sono sempre due operatori che organizzano il calendario, il lavoro, il materiale e mettono a disposizione dei partecipanti le competenze apprese. 

Questi corsi hanno davvero successo? Ogni anno si iscrivono centinaia di persone che poi vengono organizzate in gruppi di 20. 2 partecipanti su 3 concludono il corso e il 50% di tutti gli iscritti raggiunge l'obiettivo prefissato e si lascia alle spalle questa dipendenza. 

Quali sono le modalità di lavoro durante i corsi? La maggior parte del corso avviene in gruppo, poi ci sono anche interventi individuali, infatti chiunque può presentarsi ai corsi antifumo e ricevere informazioni personalmente. Di fatto però i Centri Antifumo si focalizzano su un lavoro di gruppo che dura 2 mesi attraverso 12 incontri di un'ora e mezza, facendo sì che i partecipanti prima riducano l'uso della sigaretta, poi smettano e infine non ricomincino. I dati precedenti fanno capire che uno su due dei partecipanti ricadono nel vizio. 

Chi è il fumatore medio che si rivolge a voi? Si tratta per lo più di fumatori con almeno dieci anni di attività di fumo, perciò persone dai trentacinque ai cinquant'anni, è raro vedere un under 30. Chi si rivolge a noi è un fumatore che un medio-alto livello di dipendenza dal fumo, cioè non chi fuma due sigarette al giorno, qui stiamo parlando di pacchetti. 

Oltre agli effetti benefici fisici, ce ne sono anche di emotivi e relazionali? Sicuramente. Smettere di fumare significa prima di tutto uscire da una dipendenza, provare la sensazione di essere libero, riappropriandosi dei propri spazi e della propria salute. Spesso chi viene qui non lo fa solo per motivi di salute, ma anche per rendere più felici i propri famigliari o le persone che lo circondano. Infine, c'è un aspetto economico certo da non sottovalutare, chi smette di fumare si scopre più ricco anche da quel punto di vista.

A Sassuolo il Corso Antifumo inizierà il 27 Ottobre dalle 14.00 alle 15.30 presso la sede del Servizio Dipendenze Patologiche (Viale Fratelli Cairoli) tutti i Lunedì e Giovedì. Chi fosse interessato può iscriversi entro il 15 Ottobre telefonando (numero della Sede 0536863658) o presentandosi in sede al mattino dalle 9.00 alle 12.00. Cercate nel vostro distretto il Centro Antifumo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dottor Annovi: "La dipendenza dal fumo si può vincere", riaprono corsi antifumo

ModenaToday è in caricamento