rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Pievepelago

Appennino, ancora un anziano raccoglitore di funghi salvato dal Soccorso Alpino

Un nuovo incidente ha riguardato oggi un anziano di Formigine, nei pressi del lago Turchino. Il suo compagno di escursione ha dovuto rientrare al rifugio per chiamare aiuto. Intervenuto l'elisoccorso che ha trasportato il ferito in ospedale

Anche oggi i tecnici del Soccorso Alpino della stazione del monte Cimone sono interventi per soccorrere un raccoglitore di funghi scivolato nei boschi d'alta quota in Appennino. L'uomo, un anziano residente a Formigine (P. F. le sue iniziali) era salito questa mattina al lago Santo, a Tagliole di Pievepelago, per cercare porcini insieme ad un amico. 

Purtroppo l'anziano si è infortunato in un punto boschivo particolarmente impervio, diverse centinaia di metri a valle del sentiero 519 che collega Foce a Giovo con il lago Santo, all'incirca all'altezza del lago Turchino. Complice il terreno bagnato, particolarmente scivoloso  e ricoperto di brina, l'uomo è scivolato a terra, provocandosi un trauma al bacino. Per poter chiamare i soccorsi, mancando copertura della rete mobile, il compagno ha dovuto dirigersi a piedi fino al parcheggio del lago Santo, per cercare aiuto. Con la collaborazione di un passante,

Lanciato l'allarme, sul posto è intervenuta una squadra di terra del Soccorso Alpino, che ha raggiunto l'anziano ferito. Valutate le sue condizioni sanitarie, è stato quindi richiesto l'intervento dell'elisoccorso di Pavullo, che ha sorvolato la zona, quindi ha provveduto a recuperare il ferito con l'utilizzo del verricello. L'uomo è stato quindi trasportato all'ospedale di Baggiovara per accertamenti. Sul posto dell'infortunio questa mattina è intervenuta anche l'ambulanza dell'Avsa di Riolunato.

LagoTurchino-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appennino, ancora un anziano raccoglitore di funghi salvato dal Soccorso Alpino

ModenaToday è in caricamento