Nevica sul Cimone, riaprono gli impianti sciistici

Il freddo e le precipitazioni nevose riaccendono gli impianti di risalita e le speranze del Consorzio per un weekend di alta affluenza turistica

Grazie al cambio di clima e all’alta pressione arrivata in Appennino, sono tornati in funzione i cannoni sparaneve su tutte le piste del Cimone. Il sistema dei cannoni, al centro di grossi investimenti da parte del Consorzio lo scorso anno, è oggi uno dei migliori e più estesi in Italia. I cannoni sono infatti in grado di innevare fino al 70% delle piste e permetterne l’apertura in 72 ore fra produzione, stesura e riposo della neve stessa.

I tecnici e gli operatori dello staff del Cimone sono infatti al lavoro per ottenere una neve che sia al livello delle aspettative dei fruitori del territorio.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ieri a Passo del Lupo erano aperti gli impianti della Seggiovia Faggio Bianco, della Seggiovia Lamaccione e il Tappeto camposcuola Maestri. Fra le piste erano aperte il Campo scuola Betulla, il Faggio, la Sud Beccadella e il Camposcuola maestri. Nei prossimi giorni le previsioni meteo prevedono la caduta di circa 30cm di neve e con l’impianto di innevamento artificiale attivo e le temperature medie in diminuzione, verranno aperte ulteriori piste. Per sabato 16 gennaio sono infatti previste le aperture degli altri impianti a Passo del Lupo, ma anche al Lago della Ninfa e a Le Polle di Riolunato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Coronavirus, 39 nuovi casi positivi in regione: 10 sono a Modena

  • Nuovo amore per Nicoletta Mantovani, la vedova Pavarotti sposa a settembre

  • Coronavirus, 69 nuovi casi in regione. La metà tra Bologna e Reggio Emilia

  • Coronavirus. Tampone obbligatorio per chi rientra da Spagna, Grecia, Croazia e Malta

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento