rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Sassuolo

Inchiesta "Intoccabili", archiviate le accuse per l'amministratore Sgp

Nessun processo per Corrado Cavallini, che la Procura aveva indagato per le concessioni degli spazi pubblici ai locali coinvolti nella vasta inchiesta sugli affari della famiglia Ambrisi. Il Gip ha decretato che "il fatto non costituisce reato"

E’ stata disposta l’archiviazione, da parte dell’Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Modena, per la posizione di Corrado Cavallini, Amministratore Unico di Sgp come noto raggiunto da un avviso di garanzia nell’ambito dell’operazione “Untouchable”.

Con il decreto, notificato nella giornata di ieri, il Giudice per le Indagini Preliminari dispone l’archiviazione perché “il fatto non costituisce reato”. Cavallini era infatti stato indagato nell'ambito di una "costola" dell'inchiesta sugli affari del gruppo Ambrisi-Bonini nel distretto ceramico.

L'accusa ipotizzava un coinvolgimento dell'Amministratore di Sgp per quanto riguarda le autorizzazioni ad alcuni locali pubblici, in particolare sostenendo favoristismi nelle procedure per i dehor estivi. Nell'ottobre 2015 gli uffici della società sassolese erano stati perquisiti ed erano stati acquisiti gli atti inerenti gli esercizi commerciali oggetto d’indagine relativi a diversi anni: una parte risaliva al 2008, l’altra è relativa al periodo che dal primo gennaio 2011 arrivva al presente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta "Intoccabili", archiviate le accuse per l'amministratore Sgp

ModenaToday è in caricamento