Cronaca

Interruppero messa in Duomo per protesta contro il Cie, chiesta archiviazione

Il sostituto procuratore Enrico Stefani ha chiesto l'archiviazione dell'indagine contro i nove anarchici artefici della protesta avvenuta a maggio 2010 in Duomo contro Daniele Giovanardi, la Misericordia e il Cie

Duomo di Modena

Il 2 maggio 2010 fecero irruzione in Duomo durante una messa lanciando anatemi contro il dott. Daniele Giovanardi, la Misericordia e distribuendo volantini contro il Cie (strutture definite come "lager"): per questi fatti, nove anarchici artefici di questo blitz vennero denunciate per calunnia e interruzione di funzione religiosa. Oggi, il sostituto procuratore di Modena Enrico Stefani ha chiesto l'archiviazione dell'indagine. Il gruppo, composto da modenesi e bolognesi, era stato identificato dalla Digos anche con l'analisi dei filmati di videosorveglianza recuperati nel centro di Modena. Il magistrato non ha ritenuto che i nove avessero in effetti provocato l'interruzione della Messa in corso con il loro ingresso in Duomo per il gesto dimostrativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interruppero messa in Duomo per protesta contro il Cie, chiesta archiviazione

ModenaToday è in caricamento