rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Sassuolo / Via Radici in Piano, 671

Droga in solaio e un tesoro nel sottoscala, arrestati marito e moglie

I Carabinieri hanno atteso il momento propizio per perquisire una palazzina di via Radici in Piano e arrestare quattro stranieri, coinvolti nella compravendita di stupefacenti. Trovati diversi quantitativi di sostanze e ben 140mila euro nascosti nel sottoscala

Quattro cittadini albanesi sono stati arrestati ieri a Sassuolo, in via Radici in Piano, dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Modena e della Compagnia di Sassuolo. Un'operazione preparata da tempo, dopo le segnalazioni sospette arrivate dai residenti di una palazzina, al civico 671, dove si ripeteva un sospetto via vai di cittadini stranieri. Dopo una serie di appostamenti, la scorsa notte è scattato il blitz dei militari, per cogliere i sospettati sul fatto.

Due uomini albanesi, giunti in auto da Parma, hanno raggiunto via Radici in Piano e lì hanno trovato ad attenderli una coppia di connazionali, marito e moglie, che erano appunto domiciliati in quell'abitazione. I quattro hanno concluso una trattativa e a quel punto i Carabinieri li hanno raggiunti e fermati, appurando che la coppia aveva ceduto un involucro contenente 15 grammi di cocaina, dietro corrispettivo di 500 euro.

La successiva perquisizione ha poi consentito di rinvenire nell’abitazione altri 25 grammi della stessa sostanza e ben 8,5 kg di marijuana, nascosti nel solaio di pertinenza dei due coniugi. Nella stessa soffitta i militari hanno anche scoperto tutto il necessario per confezionare gli stupefacenti: bilancini elettronici, sacchetti di plastica e attrezzatura per il confezionamento sottovuoto.

Infine, in un vano sottoscala condominiale, ma chiuso a chiave e di cui cittadini albanesi detenevano appunto le chiavi, la sorpresa: un altro panetto di cocaina da 150 grammi e ben 140.000 euro in contanti. Non si esclude che tale ingente somma fosse destinata all’acquisto di una consistente partita di stupefacente.  

I quattro sono stati giudicati per direttissima nel pomeriggio di ieri presso il Tribunale di Modena e per loro è stato convalidato l’arresto, con l’emissione della misura cautelare in carcere per l’albanese affittuario dell’appartamento, un 32enne, e la misura degli arresti domiciliari per la moglie e per gli acquirenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga in solaio e un tesoro nel sottoscala, arrestati marito e moglie

ModenaToday è in caricamento