menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pavullo, arrestati due giovani in fuga: avevano appena commesso un furto

La segnalazione del furto è avvenuta ad inseguimento già iniziato: la fuga rocambolesca alla vista della Gazzella aveva infatti insospettito gli agenti

Un apparentemente inspiegabile inseguimento, seguito da due arresti: è accaduto a Pavullo, nella notte tra domenica e lunedì.

La mezzanotte è da poco trascorsa quando i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, pattugliando le vie del paese nell'ambito del servizio di controllo del territorio, incrociano una Fiat Punto con a bordo due persone. Alla vista della Gazzella, l'automobile mette il turbo, compiendo una serie di manovre pericolose e azzardati zigzag per guadagnarsi la fuga dai militari che, insospettiti, iniziano ad inseguirla: agli occhi dei Carabinieri infatti, tale fuga appare una reazione eccessiva per due persone che vogliano solamente scampare la multa per violazione del coprifuoco.

Ed è proprio tale giustificazione che i malviventi, in seguito identificati come due cittadini rumeni di 21 e 27 anni già noti alle forze di Polizia, tentano di usare una volta bloccati dalla pattuglia in prossimità di una curva.

La loro credibilità però, è azzerata da una segnalazione giunta ai Carabinieri ad inseguimento già iniziato: è appena stato commesso un furto ai danni di un'impresa termoidraulica del luogo, alla quale sono stati sottratti attrezzi da lavoro presenti su un furgone per un valore di 2500 euro, e il collegamento tra il furto e la fuga appare evidente. Ogni dubbio si infrange con la perquisizione: a bordo della Fiat Punto vengono trovati attrezzi da scasso, un coltello a serramanico e il materiale oggetto del furto. I giovani vengono tratti in arresto.

I capi di imputazione che oggi li rendono protagonisti del giudizio per direttissima, sono furto aggravato in concorso, resistenza a pubblico ufficiale, possesso ingiustificato di grimaldelli, porto di strumenti atti ad offendere. Non manca la sanzione per violazione delle norme anti contagio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la provincia di Modena sarà "zona rossa" da giovedì 4 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento