rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Piazza Dante Alighieri

Droga, fermati due grossisti alla stazione di Modena

Agenti della Municipale travestiti da addetti delle ferrovie li hanno presi all'alba prima che facessero rientro a Bolzano. Uno di loro è considerato un esponente della banda smantellata con l'operazione Driver

Due grossisti della droga, entrambi tunisini, sono stati fermati dalla Polizia municipale di Modena oggi, giovedì 21 agosto, dopo pedinamenti e appostamenti durati diverse ore. Il fermo è avvenuto alla stazione dei treni, pochi minuti prima della loro partenza per Bolzano. L’intervento, al quale hanno partecipato agenti travestiti da addetti delle Ferrovie, rappresenta la conclusione dell’operazione Driver che all’inizio di agosto ha consentito di stroncare un traffico di stupefacenti e di sequestrare quasi un chilo di eroina, per la metà destinata al mercato cittadino, arrestando due tunisini e un polacco con un blitz al casello autostradale di Modena Nord.

I due fermati sono R.R. di 38 anni e J.I. di anni 29, entrambi pluripregiudicati per reati analoghi, che si erano trasferiti a Bolzano mesi fa dando vita a un sodalizio con altri tunisini con i quali gestivano un fiorente spaccio di eroina, che poteva contare anche sull’approvvigionamento di droga proveniente da Modena e considerata di ottima qualità.

I due sono giunti in città nella serata di mercoledì proprio per acquistare droga da portare a Bolzano ma, probabilmente anche a causa dell’operazione messa a segno a inizio agosto, l’approvvigionamento non è andato a buon fine. I due, però, non sapevano di essere controllati dagli operatori del Nucleo problematiche del territorio della Municipale di Modena poiché a carico di R.R. pendeva già un mandato di cattura e anche perché si riteneva che lui fosse il “socio” del grossista tunisino arresto a inizio agosto nell’operazione Driver. Sarebbe lui, infatti, secondo il Comando di via Galilei, l’elemento di spicco dell’organizzazione criminale ancora non arrestato e che ora si può considerare smantellata.

L’azione degli agenti si è sviluppata intorno alle 5 del mattino quando, travestiti, appunto, da addetti delle Ferrovie, hanno atteso l’arrivo in stazione dei due tunisini, per poi fermarli prima che questi potessero salire sul treno per fare ritorno a Bolzano. Addosso avevano sono alcune dosi di droga, a conferma del fatto che non erano stati in grado di trovare il quantitativo voluto. Nel tardo pomeriggio R.R. è stato condotto presso il carcere di Sant’Anna, l’altro tunisino è stato deferito all’autorità giudiziaria per detenzione di droga ai fini dello spaccio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, fermati due grossisti alla stazione di Modena

ModenaToday è in caricamento