rotate-mobile
Cronaca Ospedale Universitario / Piazza Pozzo

Medici arrestati, il Rettore: "Conoscevo gli arrestati"

Aldo Tomasi, Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia: "Dobbiamo mettere il nostro Ateneo nelle condizioni di comportarsi correttamente: abbiamo incaricato il nostro ufficio legale di seguire la vicenda"

"Sono ragazzi che lavoravano molto, ed io li conosco personalmente". Così il Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Aldo Tomasi in merito agli arresti compiuti stamattina dai Carabinieri nell'ambito dell'Operazione camici sporchi. Ai domiciliari sono andati diversi medici, tra i quali diversi assegnisti e ricercatori quali Simona Lambertini (38 anni, clinical research coordinator all'epoca dei fatti), Alessandro Aprile (37 anni, studente di master) e altri. "È un provvedimento molto pesante che arriva a due anni dai fatti. Ho piena fiducia nei giudici, ma chiedo che le indagini non si protraggano per anni", ha dichiarato Tomasi all'Agenzia Giornalistica Dire. "Ora dobbiamo mettere il nostro Ateneo nelle condizioni di comportarsi correttamente e fare ciò che è previsto dalla legge. Per questo abbiamo incaricato il nostro ufficio legale di seguire da vicino la vicenda".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici arrestati, il Rettore: "Conoscevo gli arrestati"

ModenaToday è in caricamento