Nove arresti per spaccio a Castelvetro, 5.000 consegne ai clienti habituè

Un'attività consolidata e fiorente quella che è finita al centro dell'indagine dei Carabinieri, che dopo i 5 arresti di venditori al dettaglio hanno chiuso il cerchio anche intorno ai quattro nordafricani che gestivano il traffico di cocaina

Nove spacciatori coinvolti, 32 clienti censiti per un volume di circa 5.000 compravendite, 400 grammi di cocaina sequestrata. Sono le cifre che sintetizzano l'indagine svolta dal Norm della Compagnia Carabinieri di Sassuolo a partire dalla fine del 2018 e per buona parte dell'anno scorso, culminata oggi con un blitz che ha portato all'arresto di quattro persone accusate di detenzione ai fini di spaccio in concorso fra loro.

Il teatro dell'inchiesta, svolta con appostamenti e intercettazioni, è quello delle colline e delle campagne intorno a Castelvetro, nelle quali gli spacciatori agivano potendo contare su una clientela consolidata e abitudinaria, che si riforniva con continuità due o tre volte al mese. Sono stati come detto 32 i clienti censiti, di cui 10 segnalati alla Prefettura: ascuirenti in larga parte italiani, senza particolari distinzioni di età , provenienti dalle zone limitrofe.

Nella primavera del 2019 i militari avevano assistito ad alcuni episodi di spaccio ed erano già riusciti a trarre in arresto cinque pusher, considerati però la "bassa manovalanza". Questi attendevano l'arrivo dei clienti solitamente all'interno dei bar, fra Solignano e Cà di Sola, per poi spostarsi nelle zone più isolate di campagna per cedere le dosi di polvere bianca. Gli approfondimenti dell'indagine - coordinata dal sostituto procuratore Giuseppe Amara - hanno poi permesso di individuare i registi dello spaccio.

Si tratta di quattro cittadini marocchini, regolarmente residenti sul territorio da tempo, di età compresa fra i 39 e i 45 anni. Questa mattina i Carabinieri sono intervenuti per eseguire l'ordine di carcerazione emesso nei loro confronti, con il supporto dell'unità cinofila di Bologna e del Nucleo Elicotteri di Forli. il cui velivolo ha sorvolato le zone interessate. Due sono stati prelevati dalle loro abitazioni di Castelvetro, uno a Spilamberto e un quarto in provincia di Parma, dove nel frattempo si era trasferito. Anche stamattina sono state sequestrate sette do si do cocaina nascoste sotto il tappetino dell'auto di uno dei trafficanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Un contagio da Coronavirus anche nel modenese, ricoverato al Policlinico

  • Scontro in via Salvo D'Acquisto, l'ambulanza si ribalta

Torna su
ModenaToday è in caricamento