rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Cronaca Bomporto

In casa una serra con 21 piante di marijuana, arrestato un 31enne

Le indagini della Mobile sullo spaccio nel centro storico di Modena hanno portato ad una perquisizione in un'abitazione di Bomporto

Prosegue l'attività degli investigatori della Squadra Mobile di Modena sul fronte dello spaccio di droga in città, che nelle ultime settimane ha visto gli agenti impegnati nel "risalire" la filiera della droga fino ad identificare due abitazioni che fungevano da laboratorio per i pusher. Ora diventano tre. 

Nella serata di venerdì 17 novembre scorso, infatti, La Squadra Mobile - in collaborazione con la Polizia Locale - ha tratto in arresto un cittadino italiano di 31 anni, incensurato, per il reato di detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di un cospicuo quantitativo di sostanze stupefacenti.

L'attività investigativa, finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, si è concentrata sul monitoraggio di tale fenomeno nelle zone della movida modenese, ed ha consentito di individuare un'abitazione a Bomporto quale probabile laboratorio per l'illecita attività. Con l'ausilio di un'unità cinofila antidroga della Polizia Locale, gli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria hanno proceduto alla perquisizione domiciliare.

Nell'appartamento era stata costruita una serra indoor per la coltivazione ed essiccazione di marijuana. Sul posto sono state rinvenute e sequestrate 21 piante di marijuana e circa 1,1 kg della stessa sostanza già pronta per lo spaccio, oltre a strumenti per la coltivazione ed essiccazione della stessa, quali concimi, ventilatori, lampade solari e termostati.

Il 31enne è stato portato presso la Casa Circondariale di Modena in prima battuta, poi il GIP ha convalidato l'arresto applicando all'indagato su richiesta di questa Procura la misura cautelare degli arresti domiciliari.

1 (2)-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa una serra con 21 piante di marijuana, arrestato un 31enne

ModenaToday è in caricamento