rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Autostrada del Sole

Cocaina nascosta in auto per un milione di euro, corriere in manette

Un altro successo della Polizia Stradale nella lotta al traffico di droga. Arrestato un albanese di 34 anni, intercettato lungo l'Autosole. Sei panetti di polvere bianca nascosti in una intercapedine segreta della Hyundai della madre

C'è un mix di alta tecnologia e fiuto investigativo nella nuova operazione messa a segno dalla Sottosezione Modena Nord della Polizia Stradale, che nelle primissime ore di ieri ha tratto in arresto l'ennesimo corriere di stupefacenti che transitava in auto lungo la A1. Verso le ore 4 del mattino una pattuglia ha infatti intercettato un'auto che procedeva in direzione sud e grazie alla lettura della targa e alle banche dati ha verificato le informazioni sul veicolo. La Hyundai i40 station wagon intestata ad una donna albanese era gravata da numerose segnalazioni, una serie di multe mai pagate e diventate ormai cartelle esattoriali piuttosto "gonfie", tanto da portare al fermo del veicolo.

L'auto è stata affiancata e fatta uscire all'altezza di Valsamoggia. Alla guida si trovava il figlio della proprietaria, un cittadino albanese di 34 anni, che si è dimostrato nervoso e ha insospettito gli agenti della Polstrada. Perquisendo il veicolo, i poliziotti hanno notato una strana anomalia nella parte posteriore dell'abitacolo, dove i tappetini risultavano stranamente più alti del livello anteriore. Da qui si è deciso di spostare l'auto presso le officine della Sottosezione di Modena Nord e con una microcamera installata su una sonda sono stati ispezionati diversi anfratti del telaio.

Si è così scoperto che sotto i piedi dei passeggeri si celava un'intercapedine, che è stato possibile aprire solo rimuovendo i sedili: dentro erano sistemati sei involucri di cellophane con l'etichetta raffigurante il disegno di un pesce. I testi preliminari hanno svelato che il contenuto dei pacchetti era cocaina, con un ottimo grado di purezza, per un peso complessivo di 6,7 chili.

Immediatamente sono scattate le manette per il corriere, residente a Treviso, che è stato accompagnato in carcere in attesa delle decisioni dell'Autorità Giudiziaria. La merce sequestrata, una volta immessa sul mercato avrebbe fruttato oltre un milione di euro. Ovviamente sono in corso accertamenti da parte della stessa Polizia Stradale per ricostruire gli spostamenti e la fonte di approvvigionamento dello straniero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina nascosta in auto per un milione di euro, corriere in manette

ModenaToday è in caricamento