Cronaca

Minaccia il padre con un'ascia e gli fa prelevare soldi al bancomat, arrestato

Un ventenne di Carpi è finito in manette per un episodio avvenuto ad inizio novembre, quando aveva aggredito e minacciato il padre, allontanandosi poi con 100 euro. Lo stesso genitore aveva denunciato il fatto ai Carabinieri

Questa mattina i carabinieri della Compagnia di Carpi hanno tratto in arrestp un ventenne su ordinanza di custodia cautelare, dopo che Procura e Gip anno vagliato le prove raccolte su un brutto episodio avvenuto ad inizio novembre. Il ragazzo è infatti accusato di rapina aggravata ed estorsione nei confronti del padre.

Secondo quanto ricostruito dall'Arma, il 7 novembre il giovane aveva chiesto con insistenza al genitore di consegnargli dei soldi, ma questi si era rifiutato. Il ragazzo si era fatto minaccioso e aveva impugnato un'ascia, costringendo così il padre a consegnargli una carta di credito prepagata: lo aveva anche rinchiuso in cucina e si era fatto consegnare il cellulare.

Il giovane, intorno alle 12.30, aveva poi costretto il genitore a seguirlo fino ad uno sportello bancomat, per prelevare la cifra di 100 euro, per poi allontanarsi a piedi lungo via Carl Marx. Lo stesso padre aveva chiamato i carabinieri per denunciare l'accaduto e i militari avevano raccolto la testimonianza, sequestrando anche l'ascia ritrovata sul posto.

A seguito delle indagini la Procura ha richiesto e ottenuto la misura cautelare suddetta, eseguita stamattina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia il padre con un'ascia e gli fa prelevare soldi al bancomat, arrestato

ModenaToday è in caricamento