rotate-mobile
Cronaca Caduti in Guerra / Corso Canal Grande

Vaga per il centro infrangendo i vetri delle auto, arrestato in Canalgrande

Un 51enne senza fissa dimora arrestato dalla Volante dopo alcuni tentativi di furto. Era stato rimesso in libertà da pochi giorni, dopo un colpo all'istituto Venturi a metà giugno

Non sono passati neppure due mesi e ci è ricascato, nonostante l'obbligo di firma imposto dal Tribunale. Ieri in tarda serata la Volante della Polizia ha dovuto scortare nuovamente in cella un pregiudicato 51enne, originario di Torino ma senza fissa dimora, che si è reso protagonista di alcuni tentativi di furto, sulla falsariga di quelli che gli erano costati l'arresto lo scorso 18 giugno.

Se ad inizio estate aveva colpito prima facendo sparire una borsetta all'istituto Venturi e poi tentando di rubare un'auto in via dei Servi, ieri lo sbandato ha infranto i vetri di due automobili in un nuovo tentativo di furto. L'uomo si è fatto scoprire in Rua Pioppa, dove l'allarme dell'auto è scattato poco dopo le 23, svegliando il proprietario che affacciandosi alla finestra lo ha messo in fuga. 

É quindi partita l'allarme alle Forze dell'Ordine, che tuttavia non ha impedito al torinese di tentare un analogo colpo in Corso Adriano, rompendo anche qui il finestrino con un frangivetri. Ennesimo colpo fallito, che lo ha convinto a scappare verso Corso Canalgrande, dove è però stato intercettato dalla pattuglia della Volante, che lo ha ammanettato.

L'uomo era uscito dal carcere lo scorso 16 luglio, ma ben presto marcherà di nuovo visita. A suo carico è scaturita l'accusa di tentato furto aggravato e continuato. Resterà dietro le sbarre o ne avremo presto nuove notizie? 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaga per il centro infrangendo i vetri delle auto, arrestato in Canalgrande

ModenaToday è in caricamento