Cronaca San Faustino / Via Pietro Giardini, 474

Furto al mercatone cinese, giovanissimo arrestato al Direzionale 70

Un 21enne di Sassuolo è stato bloccato ieri mattina in via Giardini. Ad incastrarlo un "trucco" adottato dal negoziante ormai esasperato dai furti

Ieri mattin il negozio Cz Mercatone Kangli, l'emporio cinese del Direzionale 70 di Modena, è stato teatro dell'ennesimo episodio di taccheggio. E' accaduto intorno alle ore 9, quando una delle commesse ha sentito suonare l'allarme delle barriere antitaccheggio e ha fatto in tempo a vedere un giovane che si allontanava di corsa. Il malvivente è stato inseguito e contemporaneamente sono state avvisate le forze dell'ordine di quanto accaduto.

Qualche minuto dopo il giovane in fuga è stato raggiunto e bloccato nei pressi del bar Base 3 che ha sede al piano terro del complesso che affaccia su via Giardini. Qui sono intervenuti gli agenti della Volante che hanno preso in consegna il ragazzo, che successivamente è stato tratto in arresto.

I poliziotti hanno recuperato la refurtiva, ovvero una cassa acustica per smartphone che risultava danneggiata dopo che era stato strappato il dispositivo antitaccheggio. Il titolare dell'emporio Kangli ha spiegato che in assato quel tipo di articoli era finito spesso nelle mire e nelle grinfie dei ladri, così aveva deciso di nascondere un secondo chip di sicurezza in modo che l'allarme suonasse. Una scelta azzeccata.

Una volta accompagnato in Questura in stato di arresto, il malvivente è stato riconosciuto come una giovane ma vecchia conoscenza della Polizia: si tratta infatti di un 21enne di Sassuolo con diversi precedenti per furto, ricettazione e resistenza. Oggi sarà processato per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto al mercatone cinese, giovanissimo arrestato al Direzionale 70

ModenaToday è in caricamento