menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spilamberto, ennesimo arresto per il ladro "del tombino". Va ancora ai domiciliari

Finisce in manette per mano dei Carabinieri il 24enne di Spilamberto già autore di numerosi colpi ai danni degli esercizi commerciali del circondario. La scorsa notte ha colpito a Formigine ma è stato intercettato sulla via del ritorno

La scorsa notte è finito di nuovo in manette il 24enne di Spilamberto già tristemente noto per una lunga lista di reati commessi in paese e nelle zone vicine, sempre mediante la spaccata delle vetrine dei negozi attraverso un tombino prelevato dalle caditoie stradali. Una sequenza di razzie che era stata interrotta altre volte dai Carabinieri - l'ultimo arresto risale allo scorso marzo - senza tutttavia ttovare uno stop definitivo, dal momento che il giovane ha dimostrato più volte di ignorare le pene comminate dal giudice.

Questa volta sono stati i militari della Tenenza di Vignola a bloccare il giovane, autore di un per un furto compiuto pochi minuti prima ai
danni di un esercizio commerciale di Formigine, Il Paninaro di via Giardini Sud, dal quale aveva rubato alcuni generi alimentari dopo l'immancabile spaccata col tombino. Il 24enne è stato intercettato mentre faceva ritorno a casa in sella alla propria bicicletta.

Il confronto con le immagini di videosorveglianza ha sciolto ogni dubbio sulla sua responsabilità nel furto commesso e per lui è scattato l'arresto per furto aggravato. Tuttavia, nel processo per direttissima che si è tenuto questa mattina, il giudice ha optato nuovamente per la condanna agli arresti domiciliari. Un deterrente che finora non si è dimostrato particolarmente efficace.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, solo 97 casi nel modenese. Corrono le guarigioni

Attualità

Contagio. Oggi a Modena 150 casi, ma percentuale stabile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento