Cronaca Stadio Braglia / Piazza Giovani di Tien An Men

Inseguito e arrestato dopo un furto su un furgone in piazza Tien An Men

All'alba di oggi un cittadino marocchino è finito in manette per aver sfondato il finestrino di un furgone e ripulito l'abitacolo accanto allo stadio Braglia. L'ultimo arresto esattamente un mese fa

All'alba di oggi, erano circa le ore 5.30, una pattuglia della volante ha notato una scena insolita drante un passaggio in piazzale Tien An Men. Dal finestrino di un furgone Fiat Ducato spuntavano infatti le gambe di una persona, che si era protesa con il corpo all'interno dell'abitacolo. Il ladro - perchè tale era - si è accorto della presenza della Polizia e si è dato alla fuga di corsa, mentre l'auto di servizio si è messa alle sue calcagna. L'inseguimento è poi proseguito con un agente che è sceso dal mezzo e dopo qualche metro è riuscito a bloccare il fuggitivo, nonostante questo si sia divincolato tre volte prima di capitolare.

L'uomo è stato identificato in un 46enne marocchino, gia noto, ed è stato trovato in possesso di una chiave inglese cosiddetta “a pappagallo” utilizzata per sfondare il vetro del furgone e di alcuni oggetti rubati all'interno del mezzo: due paia di occhiali, un ombrello, una custodia di uno stereo e uno smartphone.

Il malvivente, accompagnato in Questura, "vanta" numerosi precedenti penaliper reati contro il patrimonio, violenza e minaccia, stupefacenti, immigrazione clandestina,. E' stato trattenuto presso le celle di sicurezza, come disposto dal Magistrato di turno, e condannato alla detenzione in carcere nel processo per direttissima.

Il nordafricano è stato anche segnalato all’Autorità Giudiziaria per possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso e per inottemperanza all’Ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale, provvedimento emesso lo scorso 20 giugno.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguito e arrestato dopo un furto su un furgone in piazza Tien An Men

ModenaToday è in caricamento