Sfondano la vetrina e rubano nel ristorante, un arresto in centro storico

Arrestato dalla Polizia di Stato un tunisino irregolare con precedenti specifici, che insieme a due complici (fuggiti) aveva colpito a LoSteba di Vicolo del Cane

La Polizia di Stato di Modena ha tratto in arresto un cittadino tunisino di 30 anni per il reato di furto aggravato in concorso con altre due persone al momento rimaste ignote.

Intorno alle ore 2 del mattino di ieri è giunta una telefonata al numero di emergenza 112 da parte di un residente del centro storico che, svegliatosi a causa di strani rumori provenienti dalla strada, si è accorto che tre persone avevano appena rubato all’interno del ristorante LoSteba in Vicolo del Cane, dopo aver infranto la vetrina del locale.

Rimanendo in costante contatto telefonico con la Centrale Operativa, l’uomo ha  fornito una descrizione precisa dei ladri e indicato la direzione in cui si stavano allontanando, permettendo alla Squadra Volante di individuare in pochi minuti, nella vicina via Masone, uno dei tre che si nascondeva dietro un'auto in sosta.

Bloccato dai poliziotti,  il ladro era ancora in possesso della merce rubata: un cassetto del registratore di cassa con circa 8 euro in monete di piccolo taglio, due bottiglie di birra prelevate da un frigorifero ed una scatola bianca con alcuni oggetti di poco valore, tra cui dei caricabatterie per cellulari.

Accompagnato in Questura per accertamenti, in quanto privo di documenti di riconoscimento, è emerso che il tunisino 30enne era gravato da diversi precedenti di Polizia per reati di furto, rapina aggravata, ricettazione, resistenza a Pubblico Ufficiale e in materia di stupefacenti.

Il tunisino è stato quindi arrestato per furto aggravato in concorso e anche denunciato in stato di libertà in quanto clandestino sul territorio nazionale. Sono in corso indagini finalizzate all’individuazione dei due complici, che erano riusciti ad allontanarsi all'arrivo della Volante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento