Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca Stadio Braglia / Via Severino Fabriani

Droga nell'internet point accanto al Novi Sad, arrestato e rilasciato il gestore

I controlli delle unità cinofile dei Carabinieri hanno permesso di sequestrare 3 etti di hashish all'interno del negozio di via Fabriani, gestito da un cittadino nigeriano

(foto di repertorio)

Oltre all'area verde al centro de Parco Novi Sad dove sono soliti stazionare gli spacciatori, ieri pomeriggio i controlli dell'Arma dei Carabinieri si sono estesi anche ad alcuni esercizi commerciali situati nelle vicinanze. I militari sono stati supportati da un'unità cinofila che ha svolto il suo compito egregiamente, riuscendo a scovare una considerevole quantità di droga in uno dei negozi. Si tratta dell'internet point Ipo Money Quick di via Fabriani, gestito da un cittadino nigeriano di 43 anni.

Il cane antidroga ha fiutato una dose di marijuana da appena 1,5 grammi situata accanto al registratore di cassa, ma soprattutto un borsone lasciato a terra in un angolo del locale, al cui interno si trovavano tre panetti di hashish da un etto ciascuno oltre al materiale per confezionare le dosi. I carabinieri hanno quindi identificato e perquisito gli avventori dell'internet point, tra cui alcuni stranieri pregiudicati, senza però riscontrare irregolarità.

Il ritrovamento ha fatto scattare l'arresto per il titolare del negozio, che tuttavia è stato immediatamente rimesso in libertà. Il fatto che la dose di marijuana si trovasse così "a portata di mano" fa sospettare che potesse essere destinata allo spaccio verso i clienti, ma la presenza del borsone non è riconducibile direttamente ad una responsabilità del 43enne africano. 

Serviranno infatti approfondimenti investigativi e giudiziari per chiare le responsabilità del negoziante. Parallelamente verrà avviato il percorso che potrebbe portare alla sospensione della licenza in base ai poteri affidati dal Testo Unico sulla pubblica sicurezza al Questore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga nell'internet point accanto al Novi Sad, arrestato e rilasciato il gestore

ModenaToday è in caricamento