menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Folle inseguimento in città, causa due incidenti e sperona un agente in moto

Un giovane ha cercato di evitare un controllo degli agenti in borghese, fuggendo ad altissima velocità tra il quartiere Musicisti e quello di Sant'Agnese. Arrestato anche grazie a due cittadini

Ieri mattina le vie della prima periferia di Modena sono state teatro di un inseguimento condotto da due agenti in borghese, a bordo di due scooter, nei confronti un automobilista spregiudicato, che si è mosso nel traffico cittadino incurante di ogni pericolo. Tutto è iniziato poco dopo le ore 9, quando due agenti - un poliziotto e un vigile in borghese - stavano effettuando un controllo lungo viale Caduti in Guerra. Una Skoda Fabia di colore blu con a bordo un giovane, in sosta al margine della strada, ha attirato la loro attenzione ed è scattato il controllo.

Gli agenti hanno estratto la paletta ed esibito il tesserino, ma l'automobilista ha reagito in modo imprevisto, accendendo il motore e ingranando la marcia. I due motociclisti si sono posti all'inseguimento lungo il viale, fino all'incrocio con via Tagliazucchi, dove l'auto ha ignorato il rosso ed ha svoltato a sinistra imboccando un senso vietato. Automobilisti e pedoni hanno dovuto fare ricorso ai loro migliori riflessi per evitare il mezzo che sfrecciava incurante del traffico, passando con il rosso anche per imboccare via Puccini.

Da qui la corsa è continuata su viale Verdi, fino a via Emilia Est, toccando una punta di velocità pari a 110 km/h. Sulla via Emilia la Skoda ha urtato un furgone, ma questo non è bastata a interrompere la corsa, che è proseguita fino in via Sabbatini. L'agente della municipale ha provato ad affiancare il giovane pirata, ma è stato speronato ed è caduto a terra, dovendo abbandonare l'inseguimento. Il poliziotto è invece riuscito a sbarrare la strada all'auto in fuga, che è andata ad impattare contro due macchine in sosta.

L'uomo della Squadra Mobile ha ingaggiato una colluttazione con il giovane che nel frattempo era sceso dal mezzo e due cittadini che hanno assistito alla scena si sono gettati senza paura nella mischia, aiutando l'agente a bloccare il criminale, non senza fatica. Per lui sono scattate le manette con l'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale: si tratta di un 28enne di carpi, pregiudicato. Il giovane ha probabilmente agito sotto l'effetto di sostanze alteranti, ma non sono chiare le ragioni di un gesto tanto insensato.

Sul posto è intervenuto anche il personale del 118, che si è preso cura del vigile ferito durante la caduta. L'agente ha riportato lesioni alla schiena e ad una caviglia, ma fortunatamente nulla di grave: se la caverà con una settimana di riposo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento