rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca

Topo d'appartamento finisce in carcere dopo un colpo fallito

I Carabinieri hanno scortato al Sant'Anna un 28enne rumeno, autore di un tetato furto nella zona del parco Amendola. Denunciato un connazionale trovato in possesso di arnesi da scasso

Da ieri si trova rinchiuso nel carcere di Modena un 28enne di nazionalità rumena, identificato dai Carabinieri come il responsabile di un tentato furto avvenuto a metà agosto. Nella mattinata del 13 agosto, infatti, una anziana residente nella zona del parco Amendola aveva avvertito le forze dell'ordine dopo essersi accorta di alcuni rumori metallici che provenivano dal cancello della propria abitazione e dopo aver visto un individuo armeggiare lì vicino.

All'arrivo della pattuglia del Radiomobile il malvivente si era però appena allontanato, lasciando quindi incompiuto il tentativo di forzare il cancello. I militari lo avevano visto disfarsi di un oggetto, che si era poi rivelato un piede di porco. Sul momento il giovane era stato fermato e denunciato, ma le verifiche dell'Autorità Giudiziaria hanno fatto emergere molti precedenti a suo carico, anche recenti. Per questo motivo il Tribunale ha emesso un'ordine di custodia cautelare in carcere, che è stato eseguito ieri sempre dall'Arma.

Sempre nella giornata di ieri i Carabinieri, durante un posto di blocco di routine, hanno fermato lungo via Vignolese un'auto con a bordo altri due cittadini rumeni, entrambi già noti alle forze dell'ordine. La perquisizione dell'auto ha fatto emergere due "ferri del mestiere", vale a dire un piede di porco e una cannella a gas. Per questo l'autista è stato denunciato a piede libero per porto di arnesi da scasso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Topo d'appartamento finisce in carcere dopo un colpo fallito

ModenaToday è in caricamento