rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Viale Ciro Menotti

Giovane tossicodipendente rapina e picchia la madre e la nonna, arrestato

Da qualche tempo un 22enne pregiudicato aveva dato segni di escandescenza: ieri la Polizia di Stato lo ha fermato dopo un blitz nell'abitazione della madre. Botte e minacce per ottenere il denaro per la droga

Il dramma della tossicodipendenza e di una vita spesa ai margini della società, campando di crimine e di espedienti. E' questo il quadro nel quale si è inserito un episodio che ha costretto la Polizia ad intervenire intorno alle 12.45 di ieri nel quartiere Crocetta, dove i residenti di un palazzo di via Ciro Menotti hanno avvertito le forze dell'ordine per quanto stava accadendo in un appartamento abitato da una donna straniera.

Un giovane marocchino di 22 anni si è infatti presentato a casa della madre – lasciata ormai da tempo – con l'unico obbiettivo di chiedere denaro, probabilmente per l'acquisto di droga. Una scena che, come appurato in seguito dai poliziotti, non era certo inusuale. Nell'appartamento i toni si sono subito accesi, con il ragazzo che sbraitava per ottenere più soldi e che non si è fatto scrupoli ad alzare le mani contro la madre e la nonna, presente al momento della sfuriata.

Dopo aver minacciato di morte la donna, il 22enne si è impossessato di 200 euro ed è uscito di casa. Ad attenderlo sulle scale, però, ha trovato gli agenti della Volante, che lo hanno fermato e tratto in arresto con l'accusa di rapina e di maltrattamenti in famiglia. Il ragazzo era già noto per altre rapine, ma anche scippi, furti e spaccio di droga. Dopo gli accertamenti è stato condotto in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane tossicodipendente rapina e picchia la madre e la nonna, arrestato

ModenaToday è in caricamento