Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Arrestato su mandato europeo uno straniero residente in viale Gramsci

Il giovane, un 28enne turco, è stato bloccato in un controllo stradale. Su di lui pendeva un mandato di cattura emesso dalla giustizia Greca

Si trova da ieri dietro le sbarre del carcere di Sant'Anna un cittadino turco residente a Modena, tratto in arresto dai Carabinieri durante un controllo stradale di routine. Sul giovane, un 28enne regolarmente residente in un condominio di viale Gramsci, pendeva infatti un mandato di arresto europeo, per il quale era ricercato in tutti i paesi dell'area Schengen. Un tribunale della Grecia lo aveva infatti condannato a ben 6 anni e otto mesi di carcere - oltre ad un multa di 50mila euro - per episodi di riciclaggio e uso di atti falsi risalenti al 2013.

Lo straniero si era però allontanato dalla penisola ellenica e si era reso irreperibile, motivo per il quale le autorità avevano emesso un mandato di cattura. Come accade in questi casi, qualunque forza di polizia di un paese aderente agli accordi di Schengen avrebbe potuto arrestarlo immediatamente, non appena identificato.

Questa volta è toccato ai Carabinieri della Compagnia di Modena, che lo hanno fermato a bordo della sua auto lungo il Canaletto a Bomporto, per una verifica ordinaria alla circolazione. Una volta che il 28enne ha fornito i documenti, le verifiche sul database hanno evidenziato la misura pendente: ai militari non è rimasto che ammanettarlo e portarlo in cella. Nonostante la condanna di un tribunale estero, l'uomo sconterà tutta la pena in Italia, con le agevolazioni proprie del nostro ordinamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato su mandato europeo uno straniero residente in viale Gramsci
ModenaToday è in caricamento