Cronaca

Indagini sulle false identità, ancora un cittadino moldavo in manette

Documenti rumeni per mascherare la propria origine: proseguno le indagini dei Carabinieri della Bassa modenese su questo fenomeno piuttosto diffuso

Resta alta l'attenzione dei Carabinieri della Bassa modenese - in particolare di Mirandola e San Martino Spino - verso il fenomeno delle false identità dei cittadini moldavi, "camuffati" da romeni per ottenere i vantaggi derivanti dalle norme agevolate in fatto di immigrazione per chi fa parte dell'Unione Europea. Negli ultimi mesi sono stati diversi i casi di documenti di identità sequestrati perchè contraffatti e pensati per garantire una falsa identità agli immigrati dell'est.

Anche ieri i militari di San Martino Spino hanno tratto in arresto un moldavo di 42anni, residente a Mirandola. L'uomo aveva una carta di identità rumena falsa e per questo motivo è stato condotto in cella di sicurezza in arresa del processo per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagini sulle false identità, ancora un cittadino moldavo in manette

ModenaToday è in caricamento