Furti e vandalismi in centro storico, nomade in carcere per un anno

Un 32enne ben noto ai residenti e ai commercianti della zona di Canalchiaro è stato condotto in cella per una condanna stabilita dal tribunale di Vicenza per altri fatti avvenuti in quella provincia

Nei giorni scorsi la Squadra Mobile di Modena ha tratto in arresto, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso il 25 giugno dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza, un cittadino italiano di 32 anni di origine nomade. L’uomo deve espiare una pena residua di un anno di reclusione, in quanto riconosciuto colpevole del reato di furto aggravato per fatti avvenuti in provincia di Vicenza.

Il malvivente è però fin troppo ben conosciuto anche sotto la Ghirlandina e per molti mesi è stato al centro delle cronache modenesi. Si tratta infatti di uno degli autori di vari di reati contro il patrimonio e comportamenti molesti nella zona tra largo San Francesco e corso Canalchiaro, che tanti grattacapi aveva causato ai residenti e ai commercianti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’Italia ha la sua Miss Curvyssima 2019, incoronata a Vignola Deborah Spada

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Meteo | Un venerdì difficile tra pioggia, neve e rischio gelicidio

  • La Polizia gli sequestra l'auto, lui entra di notte nel deposito e la riprende. Denunciato

Torna su
ModenaToday è in caricamento