rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca Carpi

Furti con la “tecnica dell’abbraccio”, prese due giovanissime nomadi

I Carabinieri hanno arrestato una donna e ne hanno denunciato un’altra: entrambe avevano derubato ignari passanti approffittando di un abbraccio. Una minorenne e una 20enne, entrambi rom, sono state sorprrese a Carpi e Mirandola

Altre due giovani nomadi sono state assicurate alla Giustizia grazie all'attività dei Carabinieri della Compagnia di Carpi, che si trovano da tempo a fronteggiare il fenomeno dei furti commessi a danno di anziani, specialmente nei comuni della Bassa. La tecnica è sempre la stessa: il malvivente si avvicina al malcapitato di turno, gli chiede un’informazione e dopo averla ottenuta lo abbraccia per ringraziarlo. Ma non si tratta di  riconoscenza. Si tratta piuttosto di una tecnica di furto raffinata poiché permette al malfattore, nella “passionalità” del momento, di sfilare all’ignaro passante la collanina, o l’orologio, o il portafogli.

Ed è proprio a questo tipo di incontro che stamattina hanno assistito due militari della Compagnia di Carpi i quali, fingendosi operai addetti alla manutenzione stradale, hanno dapprima seguito e successivamente arrestato una giovanissima donna minorenne di nazionalità romena che poco prima aveva avvicinato, in pieno centro storico.

Il 61enne carpigiano, dopo aver fornito un'indicazione sulla strada per raggiungere la stazione, si è visto abbracciare, ma non si è accorto che la donna gli aveva appena sfilato la catenina d’oro che indossava al collo. Il “dettaglio”, però, non è sfuggito ai militari, i quali, dopo averla bloccata, l’hanno perquisita ed arrestata, recuperando e restituendo il maltolto all’incredulo proprietario. Per la giovane si sono spalancate le porte del Centro di Prima Accoglienza di Bologna. 

Analogo fatto è accaduto ieri pomeriggio a Mirandola. Stessa tecnica, stessa epilogo. Stavolta a finire nelle maglie dell'Arma è stata una 20enne, anch’essa romena, identificata dai Carabinieri grazie alle immagini di sorveglianza di una banca. La vittima, un 63enne del posto, non si era accorta di nulla.    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti con la “tecnica dell’abbraccio”, prese due giovanissime nomadi

ModenaToday è in caricamento