rotate-mobile
Cronaca Modena Est / Tangenziale Nord Pasternak

Getta diavolina accesa lungo la Tangenziale, piromane rintracciato e arrestato

Una scia incendiaria che ha costretto i Vigili del Fuoco ad intervenire in forze e ha bloccato la viabilità. La Polizia ha rintracciato il veicolo e dell'uomo: il giudice ha sabilito l'obbligo di dimora

Ieri sera la Tangenziale di Modena è stata teatro di versi incendi che hanno attecchito nella vegetazione al margine della carreggiata, costringendo i Vigili del Fuoco a mobilitarsi in forze.

L'allarme è scattato verso le 20.10, a seguito di diverse chiamate al 112 da parte di automobilisti in transito sulla tangenziale Pasternak, in direzione Bologna, i quali segnalavano la presenza di pericolosi incendi di sterpaglie a ridosso della carreggiata all'altezza delle uscite 8, 6 e 3, vale a dire fra la zona industriale Modena Nord e l'uscita su via Divisione Acqui a Modena Est. Insieme ai pompieri è intervenuta una pattuglia della Volante. Uno dei testimoni ha riferito ai poliziotti di avere notato un'automobilista a bordo di un veicolo di colore rosso che si era accostato al guardrail e, dall'interno dell'abitacolo, aveva lanciato un oggetto incendiato tra le sterpaglie.

Successivamente, intorno alle ore 22.30, è stato segnalato alla Centrale Operativa della Questura un quarto episodio, sempre all'uscita 8, ma questa volta in direzione Milano. Anche in questo caso, un automobilista era stato visto lanciare fuori dal finestrino un oggetto infuocato, che aveva poi innescato un incendio trovando terreno fertile nella vegetazione secca di questo periodo di siccità.

I Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire con 4 autobotti, mentre la Polizia Locale ha gestito la viabilità, interrotta ed a lungo rallentata. Altri due mezzi dei pompieri sono poi stati utilizzati per spegnere gli incendi alle uscite 8 e 6 della medesima tangenziale. 

Nel frattempo la Polizia ha avviato tutte le indagini del caso. Grazie alle testimonianze è stata individuata in tempi rapidi e con certezza la targa del veicolo a bordo del quale viaggiava l'uomo che aveva appiccato gli incendi. Gli agenti hanno quindi individuato il proprietario e si sono portati presso la sua abitazione. Qui hanno accertato che l'uomo era rapidamente rincasato dopo l'ultima incursione. 

All'interno dell'autovettura, che si trovava parcheggiata nel retro dell'abitazione, sono stati rinvenuti sul sedile lato passeggero due cubetti di accendifuoco a base di kerosene, privi di confezione, un accendino e numerosi stracci. Il veicolo presentava sulla fiancata lato destro tracce evidenti di recenti strisciameno contro il guard-rail certamente compatibili con le manovre attuate poco prima in Tangenziale.

L'uomo, un 44enne, è quindi stato tratto in arresto con l'accusa di incendio doloso e questa mattina è stato scortato dinanzi al giudice del Tribunale di Modena per la celebrazione del giudizio con rito direttissimo. Il Giudice, dopo averlo interrogato, ha ritenuto legittima la perquisizione eseguita dalla Polizia, convalidando l'arresto. Al 44enne è stata comminata la misura cautelare dell'obbligo di dimora, con il divieto di uscire dalla abitazione in orario notturno. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Getta diavolina accesa lungo la Tangenziale, piromane rintracciato e arrestato

ModenaToday è in caricamento