Rapina le poste brandendo un coltello, poi torna dalla fidanzata. Arrestato un 49enne

Pensava di avere fatto perdere le proprie tracce l'uomo mirandolese, rifugiatosi nella propria abitazione dopo aver fatto irruzione nell'Ufficio Postale di Gavello. Ora si trova al Sant'Anna con l'accusa di rapina aggravata dall'uso delle armi

Arrestato il 49enne mirandolese protagonista della rapina avvenuta nella mattinata di ieri alle Poste di Gavello di Mirandola. L'uomo si era introdotto nell'ufficio postale brandendo un coltello, e aveva costretto l'impiegata a consegnargli tutto il denaro custodito in cassa, che ammontava a circa 300 euro.

Sfruttado la superiorità garantitagli dall'arma, si era poi impossessato della borsetta della donna, dopo averla nuovamente minacciata e poco efficacemente dissuasa dal chiamare le forze dell'ordine. Il rapinatore si era poi allontanato a bordo della sua utilitaria.

La donna ha immediatamente denunciato il fatto ai Carabinieri che, grazie ai dettagli forniti da una testimone e dalla vittima stessa, sono rapidamente riusciti a rintracciare l'uomo, tornato nella propria abitazione a Vignola nella quale risiedeva con la fidanzata convinto di avere seminato il pericolo. Il 49enne, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, si trova ora al carcere di Sant'Anna, con l'accusa di rapina aggravata dall'uso delle armi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

Torna su
ModenaToday è in caricamento