Tenta di rapinare un connazionale, 28enne arrestato. Si cerca il complice

Un cittadino marocchino è stato individuato dall'Arma come autore di una rapina avvenuta a luglio in zona Morane: nel frattempo era già in carcere per un altro reato

I Carabinieri della Stazione di Modena San Damaso sono riusciti ad indentificare quello che si ritiene essere l'autore di una rapina violenta, avvenuta ai primi di luglio nei pressi del centro commerciale La Rotonda di via Morane. In quella circostanza un giovane marocchino era stato aggredito da due persone mentre stava rientrando a casa: i due sconosciuti lo avevano colpito anche con un bastone per cercare di rubargli il portafogli, ma il ragazzo era riuscito a resistere e i due erano fuggiti.

La vittima aveva fatto denuncia e i militari avevano pian piano ristretto il campo, riuscendo ad individuare uno dei due colpevoli. Si tratta di un 28enne, sempre originario del Marocco, già ampiamente noto per i suoi trascorsi penali.

Ieri i Carabinieri hanno dato esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare in carcere emessa dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Modena, con l'accusa di rapina in concorso. Al 28enne è stato notificato il provvedimento presso il Carcere Sant’Anna di Modena, dove nel frattempo era finito per un altro reato. Sono in corso ulteriori accertamenti per identificare il complice


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento