rotate-mobile
Cronaca Carpi

Carpi, catturato dalla Polizia il rapinatore della Credem

Con un ordigno fasullo si era fatto consegnare il denaro dai dipendenti di via Manzoni. Arrestato un pregiudicato di origine campana, che avrebbe dovuto scontare l'obbligo di dimora a Napoli

Sono bastate poco più di 48 ore alla Polizia per mettere le mani sull'autore della rapina avvenuta lo scorso 31 ottobre ai danni della filiale Credem di Carpi. Gli agenti di Carpi, coadiuvati dalla divisione Scientifica e dal reparto Prevenzione Crimine sono infatti riusciti a risalire all'identità del malvivente che era entrato nell'istituto bancario di via Manzoni fingendo di avere con sé un ordigno artigianale pronto ad esplodere.

Il rapinatore è stato infatti individuato in un volto noto alle forze dell'ordine: si tratta di un pregiudicato di origine campane, già gravato da episodi di furto e segnalato come consumatore abituale di stupefacenti. Non solo, il malvivente avrebbe dovuto rispettare un obbligo di dimora a Napoli e quindi la sua presenza sul territorio carpigiano non era lecita. 

Tuttavia l'uomo, di 32 anni, si trovava ospite da alcuni conoscenti, dove la Polizia ha fatto irruzione ritrovando gli oggetti utilizzati durante il colpo. Come ampiamente prevedibile l'ordigno era in realtà del tutto innocuo, costituito da alcune banali batterie inserite in una scatola. Insieme all'arresto è scattata l'accusa di rapina aggravata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi, catturato dalla Polizia il rapinatore della Credem

ModenaToday è in caricamento