Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Ciro Menotti / Largo Giuseppe Garibaldi

Urla senza motivo in mezzo alla strada, poi aggredisce i militari. 30enne in manette

Dapprima fermo, immerso nelle sue grida, un 30enne libico ha scagliato la propria bicicletta contro i Carabinieri che tentavano di avvicinarsi, per poi lanciarsi su di loro a suon di calci e pugni: arrestato

Erano le 23.30 della notte scorsa quando i Carabinieri della stazione di Nonantola sono intervenuti, in seguito ad una segnalazione, per placare un episodio di escandescenza apparentemente immotivata in Largo Garibaldi.

Al centro della strada vi era un uomo che gridava, fermo a bordo della propria bicicletta. Appena i militari si sono avvicinati per capire cosa stesse accadendo, la furia dell'uomo è esplosa: ha scaraventato il proprio mezzo contro la loro macchina di servizio, per poi lanciarvisi con tutto il suo peso. L'episodio violento è continuato con calci e pugni diretti ai Carabinieri, che sono quindi stati costretti ad immobilizzarlo ed arrestarlo con l'accusa di reistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Le Forze dell'Ordine, nonostante l'uomo si rifiutasse di fornire le proprie generalità, sono riuscite ad identificarlo: si tratta di un cittadino libico 30enne, irregolare in italia, con precedenti di polizia. Il 30enne, già processato per direttissima, è stato condannato a un anno e due mesi di reclusione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urla senza motivo in mezzo alla strada, poi aggredisce i militari. 30enne in manette

ModenaToday è in caricamento