rotate-mobile
Cronaca

Scopre di dover rientrare in carcere e fugge, rintracciato a Como

Un 63enne, dopo un periodo trascorso con una cooperativa modenese per un progetto di reinserimento, avrebbe dovuto rientrare alla casa-lavoro di Castelfranco, ma ha preferito rendersi irreperibile

La Polizia di Stato di Modena ha rintracciato, nella serata di giovedì 10 settembre scorso a Cucciago, in provincia di Como, un cittadino italiano di 63 anni, originario della provincia di Reggio Calabria, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti. L'uomo si era sottratto al ripristino della misura di sicurezza della casa di lavoro presso l’istituto penitenziario di Castelfranco Emilia il 24 agosto scorso.

La misura in atto da 6 anni sarebbe scaduta il prossimo ottobre e l’uomo aveva ottenuto il 24 luglio dal magistrato di sorveglianza la licenza da trascorrere presso una cooperativa modenese per il reinserimento sociale Tuttavia, durante il mese di agosto aveva tenuto una condotta scorretta, allontanandosi dalla cooperativa in orari notturni e manifestando difficoltà nel rispettare le condizioni di convivenza.

Per tali motivi il magistrato di sorveglianza aveva revocato il 22 agosto la licenza. L’uomo, convocato in Questura per la notifica e la contestuale esecuzione della misura di sicurezza, ha fatto perdere le proprie tracce sottraendosi alle successive ed immediate ricerche.

Grazie alle indagini è stato possibile rintracciarlo nel comasco e dopo diversi accertamenti incrociati, che hanno fatto ritenere quasi stabile la sua permanenza in quella zona, in collaborazione la Questura di Como, i poliziotti modenesei lo ha rintracciato in un bosco e condotto in carcere. Il 63enne aveva vissuto a lungo proprio in quella zona, dove per altro aveva commesso i rati che gli erano costati l'arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scopre di dover rientrare in carcere e fugge, rintracciato a Como

ModenaToday è in caricamento