Mezzo chilo di eroina sequestrata, spacciatore in manette dopo la fuga

Un 34enne tunisino è stato bloccato dopo una fuga e una colluttazione dagli agenti della Polizia di Stato. Aveva appuntamento con due tossicodipendenti venuti apposta da Rovigo. Trasportava in bici un panetto di eroina brown sugar

In bicicletta in via Divisione Acqui con una vistosa cresta di capelli colorata di giallo. Nel pomeriggio di ieri, intorno alle 17.30, chiunque poteva scambiarlo per un tifoso di Modena Volley già pronto per la festa scudetto. Ma la cronaca non è quella sportiva, bensì quella scritta dagli agenti della Polzia di Stato e da un eccentrico spacciatore di droga, che proprio a poca distanza dal match pallavolistico è stato tratto in arresto dopo un inseguimento.

La vicenda ha preso avvio da un comune controllo stradale. Verso le 16.40, infatti, una pattuglia della Squadra Volante ha fermato un'Alfa Romeo con a bordo una coppia di giovani che transitava lungo via Ciro Menotti. I due si sono subito dimostrati nervosi e un controllo dei dati anagrafici ha permesso di scoprire che il guidatore, un 26enne, aveva un grave precedente penale per omicidio volontario. Gli agenti hanno così perquisito l'automobilista e la sua compagna, una 24enne, trovando nascoste sotto la maglietta di lei due siringhe e un laccio emostatico. Messi alle strette, i due giovani originari di Rovigo hanno confessato di essere venuti in città per comprare eroina da uno spacciatore locale.

Mentre la Volante ha trattenuto i due, i colleghi degli altri equipaggi si sono messi sulle tracce del pusher, che aveva appuntamento con i compratori per le 17.30 all'angolo tra Divisione Acqui e Ciro Menotti. L'attesa è stata premiata e lo straniero si è presentato puntuale, trovando però due clienti ben più scomodi. Appena si è accorto della presenza della Polizia lo spacciatore ha tentato la fuga, prima in sella alla bicicletta con cui era arrivato, poi gettando la stessa contro la portiera dell'auto e fuggendo a piedi. Una corsa che è durata ben poco e che si è trasformata in una rissa, con i due agenti che hanno dovuto ricevere calci, pugni e morsi prima di avere la meglio sul criminale e ammanettarlo.

Una volta nella cella della Questura, il pusher è stato identificato come S.B., tunisino di 34 anni, clandestino e senza fissa dimora, già noto alle forze dell'ordine proprio per alcuni precedenti di spaccio. Oltre ad un involucro di 3 grammi di eroina destinati ai due acquirenti rovigini, gli agenti hanno trovato addosso al nordafricano anche un panetto di eroina brown sugar da oltre mezzo chilo di peso che l'uomo trasportava insieme ad un coltello, pellicola trasparente e involucri di plastica per confezionare le dosi. Scattato l'arresto, il tunisino si trova ora in carcere, mentre i due acquirenti sono stati rilasciati dopo una denuncia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni muore dopo il trasporto dall'Ospedale di Sassuolo a Baggiovara, aperta indagine

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Via libera all'accensione dei termosifoni. Disponibile anche il bonus per le famiglie

  • Non pagano la spesa e colpiscono i dipendenti, coppia denunciata all'Esselunga

  • Scoperto a Modena un deposito di bici rubate, si cercano i proprietari

Torna su
ModenaToday è in caricamento