menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio, la Guardia di Finanza arresta un altro richiedente asilo

Un 30enne nigeriano è stato fermato in flagranza dai Baschi Verdi. nel suo alloggio è stata trovata marijuana, un bilancino e diversi contanti

Anche la Guardia di Finanza modenese è impegnata nel contrasto allo psaccio di droga in città e al pari della altre forze dell'ordine è stata protagonista di un arresto, avvenuto lo scorso 8 maggio in una zona di periferia. I “Baschi Verdi” in forza al Gruppo di Modena hanno fermato un giovane extracomunitario che, dopo aver tentato la fuga alla vista dei militari, si è "arreso" e ha consegnato spontaneamente due involucri contenenti marijuana, pronti per lo spaccio.

I finanzieri, visto l’atteggiamento del soggetto e le modalità di confezionamento della sostanza stupefacente, hanno approfondito il controllo ed effettuato la perquisizione personale, cosa che ha permesso di rinvenire ulteriori 18 involucri della stessa sostanza che lo straniero aveva addosso, per un peso complessivo di circa 130 grammi, nonché numerose banconote tutte di piccolo taglio, verosimilmente frutto dello spaccio.

Il pusher è risultato essere un trentenne di origine nigeriana, in Italia come richiedente asilo e pregiudicato. D'accordo la la Procura, i finanzieri hanno perquisito anche il suo alloggio, dove sono stati trovati un bilancino di precisione, ulteriori dosi di cannabis e altr 600 euro in contanti. Tenuto conto delle circostanze il presunto profugoè stato tratto in arresto in flagranza di reato e portato in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni anti-Covid, si apre la prenotazione per i 60-64enni

Attualità

Appena 39 casi oggi nel modenese, scendono i casi attivi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento