Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Spacciatore in manette, un piccolo "emporio" nel garage di casa

Arrestato un 36enne tunisino, sorpreso a bordo dell'auto di un cliente dagli agenti della Mobile. La perquisizione domiciliare ha permesso di sequestrare diverse sotanze

Le indagini della sezione Narcotici della Squadra Mobile di Modena hanno portato gli investigatori sulle tracce di uno straniero, che proprio ieri è stato tratto in arresto. L’uomo, un 36enne tunisino con numerosi precedenti di polizia in materia di stupefacenti ed immigrazione clandestina, è stato notato appartarsi in auto con un cittadino italiano di 34 anni. Sottoposti a controllo, entrambi si sono dimostrati molto agitati e non sono riusciti a dare spiegazioni riguardo al perché si trovassero insieme in quel momento.

L’italiano ha consegnato poi spontaneamente agli agenti tre involucri termosaldati contenenti 2,9 grammi di cocaina. Vista la circostanza, al fine di verificare effettivamente che vi fosse stata una compravendita, i poliziotti hanno sottoposto il tunisino a perquisizione personale e veicolare, trovandolo in possesso di 8 involucri termosaldati contenenti 7,9 grammi di cocaina, custoditi ancora nella mano sinistra, una chiave di piccole dimensioni, 4 cellulari e la somma di 190 euro.

La perquisizione è quindi stata estesa anche all’abitazione e ad un garage in uso al nordafricano. All’interno del garage sono stati rinvenuti 80,5 grammi di cocaina e 527 grammi di marijuana, del materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione. Il malvivente è stato portato in carcere  su disposizione del Magistrato di Turno.

Il tunisino è stato multato anche per guida senza patente (mai conseguita) e la sua compagna, proprietaria dell'auto che lui usava per gli spostamenti, è stata sanzionata per incauto affidamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore in manette, un piccolo "emporio" nel garage di casa

ModenaToday è in caricamento